Contatti

info@veronatura.com

+39 393 852 7679

Top

Melilotus officinalis

Melilotus officinalis

NOME COMUNE: Meliloto

 

FAMIGLIA: Fabaceae

 

CARATTERISTICHE: il Melilotus officinalis è una pianta erbacea annua, caratterizzata da foglie trifogliate e fiori gialli profumati che fioriscono in estate.

 

HABITAT: il Meliloto è una pianta originaria dell’Europa e diffusa in tutte le zone a clima temperato. Cresce spontaneamente nei campi.

 

USI: il Melilotus officinalis è una pianta usata tradizionalmente per contrastare l’insufficienza veno-linfatica.

 

MECCANISMO D’AZIONE: l’attività del meliloto è attribuita principalmente ad un precursore della cumarina contenuto nelle sue parti aeree, l’acido melilotico. Con essiccamento, la cumarina si trasforma in dicumarolo, una molecola chimica nota per la sua attività anticoagulante.
Il meliloto, grazie al contenuto di cumarina, è in grado di contrastare l’insufficienza venosa. Questa patologia è causata da una difficile risalita del sangue dalla periferia (in particolare dagli arti inferiori) al cuore; ciò causa un ristagno di sangue nelle vene e quindi una pressione maggiore. La conseguenza è l’indebolimento dei vasi sanguigni (che devono sopportare una pressione maggiore e spingere verso l’alto una quantità elevata di sangue) e la formazione di edemi.
Il Melilotus officinalis agisce a livello delle pareti dei vasi sanguigni aumentando la permeabilità e quindi diminuendo l’accumularsi di liquidi all’interno; inoltre, grazie all’attività anticoagulante delle sue molecole chimiche, riduce la possibilità di formazione di coaguli che renderebbero ancor più difficile la risalita del sangue dalla periferia al cuore.
Il meliloto va ad agire anche sul sistema linfatico, riducendo i linfoedemi, ossia gli accumuli di liquido (linfa) all’interno dei vasi linfatici grazie alla degradazione dei tessuti danneggiati.

 

CONTROINDICAZIONI: non ci sono controindicazioni evidenti per il meliloto ma occorre prestare attenzione ad eventuali allergie e in donne in gravidanza. Inoltre bisogna rivolgersi a un medico nel caso di assunzione di anticoagulanti e salicilati.